Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Se non fosse perché è Banksy avrebbero già ripulito il muro

Se non fosse perché è Banksy avrebbero già ripulito il muro

577 (74K)

Critica alla fenomenologia di Banksy come fatto collettivo di fede ed emozione, più per il valore dell'opera che per l'opera in sè.

Banksy è tornato

La notizia che ieri (14 agosto) ha fatto il giro del Web è stata il ritorno di Banksy. Così titolano, per esempio, Tgcom e Open. Parlano di un ritorno: un ritorno, ma da dove?

Banksy con un video sul suo profilo di Instagram certifica l'autenticità dei murales apparsi in alcune località di mare in Inghilterra. I murales non si sono materializzati nella notte tra l'altro ieri e ieri, ma nelle ultime settimane. Quei murales erano solo dei murales fino al video di Banksy su Instagram: siccome l'autore è Banksy, i murales diventano opere d'arte bellissime, colte, indiscutibili, da milioni di like e di euro, e da milioni di condivisioni sui social network.

La notizia fa il giro del Web.

Opere d'arte o meme?

Banksy va sul sicuro e le sue opere trasmettono un messaggio sul quale il consenso c'è già. Non lo ricerca. Nei murales spesso una scritta completa l'opera e quei murales somigliano molto ai meme di Internet.

Il meme di Internet ha il carattere dell'immediatezza, stimola le pulsioni senza coinvolgere la ragione. Il meme non ha mistero e il soggetto deve essere facilmente riconoscibile per coglierne il significato senza spendere una parola di più. È virale e quindi condiviso dalla maggioranza. Esprime il consenso senza dibattito e senza emendamenti al messaggio originale.

Così, Banksy quando ritorna trova sempre l'accoglienza del comitato di benvenuto, con la banda e il sindaco in fascia tricolore.

Banksy appare nel mondo degli umani in incognito, come gli Dei in Filemone e Bauci nelle Metamorfosi di Ovidio; fa un'incursione nella loro storia e restituisce loro un messaggio, una rivelazione, una profezia: “Siamo tutti sulla stessa barca”.

Il fortunato che si ritrova il murales sul muro scalcinato sarà milionario.

Domande e risposte

Che cosa piace di Banksy: l’opera o il valore di mercato dell’opera?
Il valore di mercato dell’opera, senza dubbio.

Perché alla gente piace Banksy?
Soprattutto perché è famoso e perché le sue opere sono quotate milioni di euro.

Perché le sue opere sono quotate milioni di euro?
Perché nel mercato dell'arte c'è chi è disposto a spendere milioni di euro, nella speranza di rientrare dall'investimento.

Come si rientra dall'investimento in opere d'arte?
Essenzialmente con la pubblicità: venite a vedere l'opera che un misterioso acquirente ha comprato per 10 milioni di euro.

Senza l’attribuzione a Banksy, quei murales avrebbero fatto il giro del Web?
No.

Per l'immagine in alto ho utilizzato lo screenshot da banksy.co.uk.

Dettagli: 15/08/2021 · 126 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.