Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Gli agenti Treccani e la pubblicità dove insidiano le mogli degli altri

Gli agenti Treccani e la pubblicità dove insidiano le mogli degli altri

pubblicita-agenti-treccani (23K)

Gli agenti della Treccani amano la cultura e vanno di casa in casa a ingravidare le donne alle quali piace l'uomo studiato. Avete visto la pubblicità, no?!

Una volta erano venditori porta a porta

Ricordo che fino ai primi anni del liceo giravano casa per casa i venditori porta a porta di enciclopedie, e non solo. Probabilmente si facevano dare dalle scuole gli elenchi degli studenti e, con tanta pazienza, i venditori andavano a far visita alle loro famiglie proponendo l'acquisto di importanti enciclopedie e di raccolte di ogni genere.

I venditori operavano nel pomeriggio, sicuri di non trovare in casa il padrone di casa, ma solo sua moglie ed - eventualmente - i figli.

Nell'immaginario collettivo i venditori porta a porta, gli idraulici e i tecnici della televisione insidiavano le mogli cogliendole nell'intimità delle loro case e affascinandole col loro savoir-faire.

Cito, per esempio, il venditore porta a porta Sergio Benvenuti (Carlo Verdone) nel film Borotalco [1] e il tecnico della televisione Piero Pasti (Sergio Raimondi) nel film Arrivano i dollari! [2].

Il primo, Sergio Benvenuti, si scopre seduttore impersonando l'architetto Manuel Fantoni, dopo aver suonato alla sua porta per proporgli una raccolta a fascicoli sulla musica. Il secondo, Piero Pasti, ha la fama di seduttore ed è malvisto dal fratello che è gelosissimo della moglie e teme il fascino del tecnico della televisione del fratello.

L'agente Treccani e la donna in dolce attesa

Ora che il mestiere del venditore porta a porta sembra non avere le interessanti prospettive per il futuro di una volta, la Treccani porta in TV una pubblicità sui loro agenti [3], che sono amanti della cultura e capaci di far amare la cultura agli altri:

La cultura ha bisogno di persone che te la facciano amare. Come gli agenti Treccani, i veri innamorati del sapere.

L'uomo, giovanile ed elegante col suo completo scuro e la Ventiquattrore, accarezza il pancione di una donna distesa sul letto e parla al bambino nascituro elencandogli alcune voci dell'enciclopedia: San Francesco, Rita Levi Montalcini, Leonardo da Vinci.

Alla fine, l'uomo risistema il suo campionario della Treccani nella Ventiquattrore e se ne va, in un'altra casa - forse - a parlare col pancione di un'altra donna.

Gli agenti Treccani insidiano le mogli?

Appena ho visto lo spot, ho immediatamente pensato a tresche tra l'agente Treccani e la donna. Scrivevo così su Twitter:

Che cosa vuole dirci Treccani? I mariti possono continuare a fidarsi delle loro mogli o devono temere gli agenti Treccani?

Note

  1. Scheda del film "Borotalco" su verdonepedia.it;
  2. Scheda del film "Arrivano i dollari" su albertosordi.it;
  3. Gli agenti su treccani.it.
Dettagli: 22/01/2018 · 1063 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.