Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Travolti dallo Tsunami degli Smegmachine e mantenere un certo equilibrio

Travolti dallo Tsunami degli Smegmachine e mantenere un certo equilibrio

smegmachine-da-facebook (31K)

Nel primo disco degli Smegmachine gli istinti più passionali sono evocati da immagini inedite ed espressive. Prevalgono le sonorità ipnotiche delle chitarre.

Smegmachine

Gli Smegmachine sono Manuel Fracasetti (voce), Luca Terzi (chitarra e voce), Fabio Tiraboschi (chitarra), Stefano Meli (basso) e Nicola Sertori (batteria). La band della provincia di Bergamo unisce le personalità e le esperienze dei cinque dal 2012.

Il loro primo LP omonimo è del 2014 e raccoglie due anni di prove, serate, esibizioni e partecipazioni a concorsi musicali.

Gli Smagmachine portano avanti il loro progetto artistico, partecipando al Bonate Band Contest e offrendosi al pubblico dal palco del Filagosto Festival.

Così, nel gennaio del 2016 firmano il contratto con Fontana Indie Label 1933 Goup, mentre lavorano al primo disco ufficiale Tsunami, uscito lo scorso 25 novembre.

L'uscita del disco è stata anticipata dalla pubblicazione del singolo e del video di Inverno all'Equatore.

Segui gli Smegmachine su Facebook.

Tsunami

TSUNAMI_FRONT (44K)

Il primo disco ufficiale degli Smegmachine (che nome particolare!) raccoglie nove tracce rock con testi in italiano. Prevalgono le sonorità ipnotiche delle chitarre e i ritmi calibrati della batteria. Nelle parti cantate, il testo delle canzoni è talvolta volutamente distorto e non è urlato: per dare l'effetto cattivo del rocker ribelle mi pare che la band abbia puntato di più sui testi e sulla qualità del suono che sugli effetti speciali.

Nella copertina dell'album è raffigurato un ponte sospeso travolto dagli effetti di uno tsunami, per richiamare il titolo del disco che riprende il titolo di uno dei brani, con le figure di cinque persone (loro della band) che si tengono in equilibrio sulla fune incurvata che regge quel che resta della campata del ponte. Il solo titolo Tsunami (termine ormai abusato) non rende pienamente, però, l'impressione totale che le nove canzoni trasmettono.

Il brano che è diventato il singolo, Inverno all'Equatore, si distingue dagli altri sia per la lunghezza che per i testi. Probabilmente nei live l'esecuzione di questo brano diventa l'occasione per esibire virtuosismi alla chitarra.

Ascolta l'album Tsunami.

Inverno all'Equatore

Nel singolo che anticipava l'uscita dell'album si leggono chiari intenti artisti, come l'idea di rappresentare con immagini inedite gli istinti umani più passionali e indicibili. Il testo è curato ed è caricato da un particolare effetto di distorsione a sottolineare le parti cruciali.

Sembra chiaro il riferimento del c'è ghiaccio dentro di me quando aggiunge quel tremo dalla voglia di gelare dentro te. Ma il desiderio di possessione non è solo fisico ma anche mentale, una dottrina a cui iniziare l'altra persona.

Dettagli: 23/12/2016 · 688 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.