Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > I cartomanti in tv, un genere trash che è uno spaccato della società

I cartomanti in tv, un genere trash che è uno spaccato della società

tarocchi (60K)

Un genere trash che, però, restituisce un ritratto inedito e profondo della società. Che cosa si chiede alla carte e le carte che cosa rispondono?

Cartomanti nelle TV locali

In questi giorni ho seguito i cartomanti che trasmettono dalle TV locali. In realtà, quelle TV locali non sono più tanto locali perché attraverso i network televisivi le trasmissioni sono diffuse un po' in tutta Italia; e allora, chiama la signora da Napoli, da Reggio Emilia, da Trieste ecc.

Chiamano quasi sempre le donne con più di 45 anni.

Le trasmissioni sono confezionate come dei veri e propri show, per le scenografie, i costumi, la sigla di apertura e di chiusura, i saluti e le dediche; l'inquadratura è fissa e gran parte dello schermo è occupata dai numeri di telefono da chiamare per prendere un appuntamento o per un consulto delle carte al telefono. I numeri da chiamare sono col prefisso 899 a tanti euro al minuto.

Uno spaccato della società

In qualche caso a leggere le carte è un uomo ma spesso sono le donne a rispondere alle telefonate da casa e a offrire gratuitamente una dimostrazione dei loro poteri. Parlano tanto tra una telefonata e l'altra; non si capisce se le tante chiacchiere siano un riempitivo per l'assenza di chiamate in linea o se sia un modo per ipnotizzare il pubblico a casa.

Sentire parlare un cartomante è un buon esercizio per imparare a riconoscere le intenzioni di chi ti sta parlando: è sincero, sta tirando acqua al suo mulino, vuole chiedermi qualcosa, dov'è la fregatura?

Le domande che pongono alle carte le signore da casa sono tutte molto simili e danno un ritratto della parte più fragile della società. Dico che sono la parte più fragile perché dalle loro parole emergono preoccupazioni, pensieri ossessivi, difficoltà della vita, curiosità e - soprattutto - sfiducia in tutto. Tanta è la sfiducia da credere di risolvere tutto con fumosi e costosi rituali.

Quali sono i suoi reali sentimenti verso di me?

La domanda tipica delle signore sui 45 e i 50 anni che chiamano in diretta riguarda i sentimenti del compagno verso loro stesse: quali sono i suoi reali sentimenti? che cosa prova per me?

A volte l'uomo è già sposato e le donne che chiamano sono le amanti, sole a casa la sera mentre lui è con la moglie e i figli.

Quali potranno essere i veri sentimenti di quell'uomo? Ci possono essere sentimenti veri e sentimenti falsi?

Qualche sera fa, una signora chiedeva dei veri sentimenti del compagno e la cartomante le svelava che lui chattava al computer anche con altre donne. Per la signora al telefono la cosa sembrava impossibile, perché lui neanche aveva il computer.

Troverò l'amore?

Superati i 40 anni, chi non si mette il cuore in pace e non vive con serenità la propria singletudine chiede alla carte se troverà l'amore. Le carte cercano di individuare nel futuro un uomo disponibile, anche lui non più giovanissimo.

Ad esempio, una donna di Napoli chiedeva se troverà l'amore e il cartomante le dava la brutta notizia: lui arriverà ma sarà un uomo già conosciuto e, come tutte le minestre riscaldate, anche quella storia avrà un brutto finale.

La storia è finita ma lui continua a tormentarmi

Quando trovi un compagno, che magari è già sposato e tu sei l'altra, ma la storia poi si ammala e finisce, lui continua a farsi vivo nella tua vita ed è un tormento. Anzi, è stalking.

Una sera, una donna si confidava in diretta con la cartomante e - alla faccia della privacy - dava la data di nascita, il nome (senza il cognome) e il numero di figli che quest'uomo dalla doppia vita aveva. Le carte davano il responso: la vita di lui non era solo doppia ma tripla e oltre. Chissà se la moglie di quell'uomo era all'ascolto e si è resa conto di avere le corna.

Mio figlio troverà un lavoro?

A chiamare sono le madri per sapere se il figlio troverà un lavoro.

Una madre anziana poneva il quesito alla cartomante e le carte, non potendo mentire, dicevano chiaramente che il futuro di un disperato ha veramente poche alternative: lavorare 12 ore al giorno per 300 euro al mese, come ha sempre fatto.

Contattami in privato

Mi colpiva un cartomante giovane, vestito da business man come Richie Rich. La sua diretta era preceduta da una lunghissima sigla con le immagini di lui che scendeva da un'auto di lusso ed entrava in un hotel eslusivo. Parlava come Renzi quando ospita Fazio a Che tempo che fa e specificava che lui non minacciava e non intimidiva i suoi clienti, nel caso ci fossero dubbi. Mah.

Tu ci credi?

Tu guardi i cartomanti in tv? Ci credi? Che domanda faresti alle carte?

Dettagli: 15/11/2016 · 731 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.