Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Chiamano continuamente da call center per il trading online. E la privacy?

Chiamano continuamente da call center per il trading online. E la privacy?

telefonata-trading-online (16K)

Il terrorismo telefonico da parte di call center che propongono trading online pone serie preoccupazioni sulla tutela della privacy. Siamo inermi.

Sei interessato al trading online?

Oggi ho ricevuto per la terza volta una chiamata da parte di un operatore che vuole informarmi sul trading online. Il numero del chiamante è sempre lo stesso: 051 042010X (non scrivo l'ultima cifra). L'operatore mi chiama sul cellulare, parla con accento straniero e, oltre al mio numero di cellulare, conosce il mio nome.

I numeri di cellulare non si trovano sugli elenchi come i numeri di utenza fissa, a meno di non aver deciso di inserirvi il proprio; quindi, il numero di cellulare è un numero privato, cioè non pubblico.

Chi gli ha dato il mio numero?

Chiedo all'operatore dove abbia preso il mio numero di cellulare e quale sia la denominazione del call center da cui chiama. Lui con arroganza mi risponde di non chiamarmi da un call center e il motivo della telefonata è l'aver cliccato un banner su internet. Io che clicco sui banner? Insisto per sapere la denominazione dell'organizzazione, per conto della quale mi chiama, così da verificare o per ricordarmi quale banner avrei cliccato. Niente da fare e l'operatore ricomincia col chiedermi se io sono io.

Terrorismo telefonico

Ho fatto una rapida ricerca su internet e sono in molti a lamentare le continue chiamate da parte dello stesso numero. Vi consiglio di dare una letta ai commenti.

Il problema sulla tutela della privacy

Quante volte ci fanno firmare l'opzione sulla privacy quasi fosse una seccatura? Di fatto è una seccatura, visto che la legge a tutela della privacy (il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196) non mette a disposizione strumenti efficaci; neanche il Registro delle opposizioni serve a granché, come scrivevo in questa nota.

Io non conosco quell'operatore (un certo Luca Z.) ma lui conosce il mio nome e il mio numero di cellulare. Sono sempre attento a non divulgare il mio numero di cellulare. Neanche uso Whatsapp.

Uno sconosciuto mi chiama sul cellulare con insistenza per parlarmi di una cosa che non mi interessa e che non mi è mai interessata: il trading online.

Non mi è possibile conoscere l'identità del chiamante e sapere chi sia il titolare del trattamento dei miei dati, perché l'operatore non vuole comunicarmelo.

Ricercando a chi è intestato il numero che mi chiama non ottengo alcun risultato.

La questione della tutela della privacy deve essere gestita con maggiore responsabilità perché siamo esposti a rischi indicibili: i nostri dati (nome, cognome e numero di telefono) passano di mano in mano senza poterli di fatto controllare.

Chi potrebbe aver passato i miei dati a quel call center? Non ho dato espressamente il mio numero a Google e nemmeno a Facebook, però sullo smartphone che uso per collegarmi a internet è inserita la SIM con il mio numero.

Forse è stato il mio operatore telefonico? La compagnia con cui sono assicurato per la RCA auto? Forse qualche call center poco pulito ha rubato i dati di migliaia di persone? In questo caso, quanto sono sicure le banche date delle organizzazioni a cui affidiamo i nostri dati?

La questione della tutela della privacy deve preoccupare tutti.

Dettagli: 27/09/2016 · 2964 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.