Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Fango ed acqua sporca

Fango ed acqua sporca

Capita di compiere la consuetudine quotidiana senza esserne connessi perché impegnati in percorsi mentali che stanno su livelli diversi e staccati da quelli reali che percepiamo. I gesti sono programmati, automatici, momentanei come il tornare a casa la sera a fine giornata.
Anche i corvi sembrano comportarsi solo per istinto e invece sono capaci di ragionamenti ingegnosi: ad esempio, portare le noci sulla strada e aspettare che una macchina passandoci sopra la apra così da poterne mangiare l'interno. I corvi, poi, devono sicuramente dirsi qualcosa di importante, tanto gracchiano specie appena prima di un temporale.
Alla fine piove e quando ha smesso rimane il fango tra i solchi dove l'acqua non scola.

Tossire qualche passo
scalciare qualche sasso
gradazione di rosso
un ricordo rimosso.

Noci sotto le ruote
graffi su strade vuote
scarpe tornano a casa
vino che si travasa.

Ridono i corvi neri
sui campi di granturco
gracchiano già da ieri
e gridano di tutto.

Rigurgita la terra
fango... ed acqua sporca
si muore come in guerra
sangue e carne ritorta.

Dettagli: 07/06/2012 · 1256 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.