Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > L'iphone e il mondo migliore di Jobs

L'iphone e il mondo migliore di Jobs

Il discorso di Steve Jobs alla Stanford University è stato postato innumerevoli volte su facebook e su twitter ma non l'ho mai cliccato perché l'immagine che ho di Steve Jobs è quella a cui mi rimandano i ragazzini viziati che giocano con l'iphone o che fanno i capricci per avere un mac. Oggi ho sentito in Tv parte del discorso è non era certo per ragazzini viziati

La scomparsa di Jobs, che era malato, è stata la copertina dei tg e se ne è parlato in ogni talk-show. Jobs era un visionario, dicevano, che ha cambiato il mondo; quasi nelle stesse ore a Barletta si scavava tra le macerie per cercare i corpi di quattro operaie e di una ragazza morte per il crollo di un fabbricato: nessuno ha fatto niente per dare loro un mondo migliore.

Ho trovato nella Rete questo articolo di Alberta Parish fuori dal coro su Steve Jobs. Racconta del lato oscuro di Steve Jobs imprenditore: gli iphone e gli ipad sono prodotti in Cina dove si sono verificati molti casi di suicidio tra gli operai, costretti a dure condizioni di lavoro, tanti straordinari, operai in piedi per 14 ore al giorno e obbligati a firmare un patto del non-suicidio. Il no-suicide pact solleva da ogni responsabilità la Apple in caso di suicidio e i familiari del suicida si impegnano a non fare causa alla società di Jobs. L'articolo, poi, racconta della vita degli operai, chiusi tra la fabbrica di giorno e il dormitorio di notte, notti insonne passate a piangere. Vi rimando alla lettura completa dell'articolo.

Sul mercato i prodotti Apple godono di un valore aggiunto per cui possono essere venduti e comperati a prezzi più alti rispetto agli altri. Dietro a questi prodotti per la vanità - come tante cose non indispensabili che usiamo ogni giorno - sembra nascondersi un lato oscuro.

Tengo a precisare che a me non sono mai piaciuti i prodotti Apple, non ho, non desidero e non ho mai desiderato un iphone.

Aggiornamento
Leggete questo articolo del dailymail.co.uk e guardate le foto; l'articolo parla di chi materialmente fa i prodotti Apple in Cina, probabilmente non tanto diversamente da come vengono fatte le altre cose che usiamo ogni giorno: ma se Jobs e la Apple hanno fatto come gli altri, perché - dicono - la Apple ha migliorato il mondo e gli altri no? (14/10/2011)

Dettagli: 08/10/2011 · 1376 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.