Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Giochini su Facebook, ma serve veramente un QI sopra la media?

Giochini su Facebook, ma serve veramente un QI sopra la media?

facebook-giochi-matematica (24K)

I giochini di matematica su Facebook ti mettono alla prova ma a nessuno interessa il risultato: interessa solo che tu condivida. Cioè, è spam.

La matematica non è un'opinione

Si può discutere su tutto e di tutto, ma 1+1 fa 2 e non si discute. Invece, se siamo in base 2 fa 10, ma è un altro discorso.

Ammettiamo per ipotesi, quindi, di operare nella classica base 10, dove 1+1=2 senza discutere.

La sfida su Facebook

Chi gestisce una pagina su Facebook ed è a caccia di like sa come funzionano questi giochini. Basta inventarsi un'operazione o copiarla dal libro di matematica della prima media, creare un'immagine, lanciare la sfida sul quoziente d'intelligenza Q.I. e chiedere di condividere il post.

A nessuno interessa la soluzione e in molti casi chi conosce la risposta è invitato a non scriverla tra i commenti ma a condividere il post, così la sfida continua e la pagina da cui è partito il giochino guadagna in visibilità.

Il Q.I. sopra la media

Nelle zuffe su Facebook, ciascuno insulta l'altro dandogli dell'ignorante, perché dovrebbe imparare ad usare il congiuntivo o perché farebbe meglio a leggere qualche libro e non solo Wikipedia.

Allora, quel solo chi ha un Q.I. sopra la media suona come una sfida e nessuno può o vuole sottrarsi.

Poi, non viene chiesto il risultato ma solo di condividere il post nel caso si sappia la soluzione. In questo modo, la sfida continua in modo virale e capillare, fin verso gli ultimi amici della lista, quelli che non ti mettono mai un like e che non ti fanno gli auguri per il compleanno se non regolarmente in ritardo, il giorno dopo.

Ma quanto fa?

Non ci vuole un Q.I. sopra alla media, bisogna dirlo e ribadirlo. Quelle espressioni aritmetiche le sanno fare anche i bambini in prima media. Su Facebook, invece, molti dimostrano di essere colpiti da analfabetismo di ritorno e non sanno fare 2+2, pur discutendo quotidianamente di politica internazionale, alta finanza e cure contro il cancro.

Così, tra i commenti si danno i numeri.

Prima le moltiplicazioni e le divisioni

Ripassando le basi di matematica, possiamo con sicurezza eseguire il calcolo, che è banale.

Ci sono delle regole semplicissime: le operazioni non si eseguono in sequenza, ma hanno la precedenza le moltiplicazioni e le divisioni. Quindi, usando le parentesi, bisogna fare: 15+(20:4)-(2x2).

facebook-giochi-matematica-16 (7K)

Il risultato è, pertanto, 16.

Un consiglio

La prossima volta che vedrai un post con un'operazione da eseguire, ti consiglio di non condividere, non scrivere il risultato tra i commenti e non rispondere alla sfida del Q.I., ma semplicemente ignora perché si tratta solo di un trucchetto usato per aumentare la visibilità su Facebook.

Dettagli: 26/06/2016 · 1284 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.