Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Blog > Ci sono più giornate mondiali che giorni sul calendario

Ci sono più giornate mondiali che giorni sul calendario

Vi siete mai chiesti chi sia a proclamare le giornate internazionali o mondiali di qualcosa? Ce ne sono così tante che fra un po' non basterà più l'intero calendario: ad esempio, cercando su Google giornata internazionale tra i risultati troviamo:

  • Giornata internazionale della donna, cioè la festa della donna;
  • Giornata mondiale dell'acqua, istituita dalla Nazioni Unite nel 1992 e cade regolarmente ogni 22 marzo;
  • Giornata internazionale della nonviolenza, promossa dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2007 e cade ogni 2 ottobre, data di nascita di Gandhi;
  • Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, sempre su iniziativa dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite e cade ogni 25 novembre;
  • Giornata mondiale della Terra, a ciò le Nazioni Unite hanno riservato il 22 aprile di ogni anno;
  • Giornata internazionale per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, che celebra la data in cui la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia venne approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, il 20 novembre 1989;
  • Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, evento patrocinato dall'UNESCO e celebrato ogni 23 aprile;
  • Giornata Mondiale dell'alimentazione, organizzata dalla FAO, tutti gli anni il 16 ottobre;
  • Giornata mondiale del risparmio, che si svolge ogni anno il 31 ottobre;
  • Giornata missionaria mondiale, istituita da papa Pio XI nel 1926;
  • Giornata mondiale del turismo, celebrata a livello mondiale ogni 27 settembre.

Insomma, ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le occasioni; per l'elenco vi rimando alla pagina su Wikipedia, con le giornate ufficialmente riconosciute, durante le quali si svolgono campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e, quindi, si spendono soldi per pubblicità, manifesti, pubblicazioni eccetera.

Cercando su Google, tra i risultati è comparsa anche la Giornata mondiale dell'orgoglio pedofilo, promossa da un sito internet poi oscurato come si legge qui.
Inoltre, oggi come oggi, basta lanciare un trending topic su Twitter per creare la propria giornata mondiale, come abbiamo visto twittare lo scorso 20 novembre:

Da notare che il 20 novembre era anche la Giornata internazionale per i diritti dell'Infanzia, o più semplicemente Giornata del bambino e - goliardicamente - se è un tedesco come il Papa a pronunciare la parola bambino, dirà qualcosa come pampino, da cui, probabilmente, la giornata dedicata al tweet di cui sopra.

Dettagli: Blog · 25/11/2012 · 2919 view

About me

Sono Antonio Picco e mi piace commentare le dinamiche di Twitter e di Facebook, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari, ma parlo anche di musica e tv.
On-line dal 2003. Memorabile.
Su Wikipedia sotto la voce di sito internet superfighissimo.