Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Bilderberg, il futuro della democrazia nel meeting del 2012

Bilderberg, il futuro della democrazia nel meeting del 2012

Dal 31 maggio al 3 giugno si riunisce a Chantilly in Virginia (Usa) il 60esimo meeting del Gruppo Bilderberg.

60th Bilderberg Meeting

Nel sito ufficiale del Gruppo la traccia dei temi di cui parleranno i 145 partecipanti e, cioè:

  • Relazioni transatlantiche;
  • Evoluzione del panorma politico in Europa e Usa;
  • Austerity e crescita nelle economie sviluppate;
  • Cyber-sicurezza;
  • Energia;
  • Futuro della democrazia;
  • Russia;
  • Cina e Medio-Oriente.

Da cryptome.org le immagini della sede del meeting (dalle mappe di Bing) e delle proteste ai lati della strada che percorrono i partecipanti per recarsi alla riunione riservata.

Un terzo dei circa 145 partecipanti appartengono al mondo politico, mentre gli altri due terzi rappresentano la crema dell'industria, della finanza, della comunicazione e dell'istruzione.
La riunione è privata - dicono - per incoraggiare una più aperta discussione senza timori e polemiche per trascrizioni, parole riportate da giornalisti, interpretazioni, ecc.

I 145 partecipanti

Sul sito troviamo la lista dei partecipanti.
Tra gli italiani troviamo:

  • Franco Bernabè, Telecom Italia
  • Fulvio Conti, Enel
  • John Elkann, Fiat
  • Lilli Gruber, La7
  • Enrico Letta, Partito Democratico

Tra gli altri, troviamo Eric Schmidt di Google, Peter Sutherland di Goldman Sachs, Henry Kissinger, i verici di Nokia e Siemens e molti altri.
Pensate al potere che queste persone si sono attribuite dal 1954 (anno di nascita del Bilderberg) e che indubbiamente hanno condizionato il corso della storia recente, ricordata nel sito stesso del Gruppo. Nessuna carica elettiva, nessuno ha chiesto loro di farlo, nessuno può fare a meno di ascoltare cosa dicono. Sarà, forse, perché da sempre sono i banchieri, tramite i meccanismi del debito, a gestire le economie di Europa, Usa e Cina.

Le proteste

Su cryptome.org le foto delle proteste, di cui se ne riportano alcune nella gallery; i cartelli dei manifestanti - tenuti sotto il controllo della polizia - parlano di democrazia rubata, dell'1% che controlla il mondo e del Nuovo Ordine Mondiale.
Da notare che alcune auto dirette al centro congressi del Bilderberg hanno la targa coperta.
Le foto della protesta (fonte: cryptome.org)

.
Dettagli: 03/06/2012 · 1738 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.