Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Pubblicità Vigorsol e il ragazzo che diventa frigo, o figo?

Pubblicità Vigorsol e il ragazzo che diventa frigo, o figo?

Messe da parte le marionette, la Vigorsol ha un nuovo spot per l'estate: la gomma dà così tanta freschezza che diventi un frigo. La storia è enfatizzata del clima rovente di una bellissima spiaggia piena di ragazze e ragazzi.

Come in un videogioco, il ragazzo che mastica la gomma diventa un frigo che lo racchiude, come uno di quei bauli in uso ai prestigiatori. Sono evidenti alcuni simbolismi sessuali, come ad esempio il ghiacciolo gigante, i vistosi schizzi dai bicchieri o la donna china verso il frigo che poi si rialza. Le stesse parole Air Action suonano un po' come erection e la marca Vigorsol racchiude quel vigor che richiama il Viagra (anche nel colore). La pubblicità sembra essere rivolta maggiormente a un pubblico maschile. Avete capito cosa tira fuori al minuto 0:36 dal frigo la ragazza col vestito rosso? Un uccello, un cigno di ghiaccio: cosa c'entra? C'entra, c'entra... Tra l'altro, in inglese la femmina del cigno si dice pen, che suona familiare come parola.

Da notare la continua presenza del ragazzo coi pantaloncini azzurri, quello che alla fine balla accanto al frigo umano: serviva un riferimento cromatico al pacchetto delle gomme, che è - appunto - azzurro: lo si vede all'inizio.
Quando l'effetto della gomma si esaurisce, niente più frigo e la festa finisce; il messaggio sembrerebbe essere: se non sei cool (in inglese vuol dire anche fresco) non ti puoi divertire; in italiano, inoltre, frigo suona un po' come figo. In realtà, dobbiamo ricordarci che la gomma dà freschezza in bocca e all'alito, infatti il ragazzo frigo molto spesso soffia. La sensazione sgradevole che provano i ragazzi quando l'effetto rinfrescante è finito è quello che si prova quando senti che il tuo interlocutore non ha un alito fresco. E allora, dagli una gomma e tutto si sistema!

La canzone è Drop the Pressure di Project Bassline, dicono gli esperti.

Alcuni diranno di vedere simboli massonici: i pantaloni a fiori, il pavimento a scacchi della pista da ballo, occhi, triangoli, ecc.

Dettagli: 25/04/2012 · 4218 view

About me

Sono Antonio Picco. Ogni tanto pubblico qualcosa qui, non più tanto spesso, ma mai per caso. Lo faccio dal marzo del 2003.
Da allora, ho mantenuto lo stesso approccio al Web, nonostante gli effetti nocivi che la società ha riversato sulla Rete in modo entusiastico e incontrollato.
Pubblico delle narrazioni e non delle confessioni, come invece ci chiedono di fare i social network.
Scrivo soprattutto per commentare le dinamiche del Web e dei social network, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari e il desiderio obbligatorio di spettacolarizzazione dell'osceno che deve piacere anche a te, se già piace a tutti gli altri.