Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Recensioni > Dai Babel Fish un invito alla ragione contro il caos

Dai Babel Fish un invito alla ragione contro il caos

babel-fish-facebook (41K)

La citazione di un film del 1920 fa capire quanto sia attuale la paura del potere dell'inconscio e del controllo su di noi, ignari e illusi da altro.

I Babel Fish

I Babel Fish sono Giordano Calvanese (batteria), Gabriele Manzini (chitarra e voce), Matteo Vezzelli (basso) ed Edoardo Zagni (chitarra).

Fanno musica insieme dal più di due anni. Il loro primo demo intitolato Babel Fisch è del 2016.

Il prossimo 2 marzo uscirà il secondo disco, un EP dal titolo Follow Me When I Leave, con quattro brani registrati al Bombanella Soundscapes di Maranello, vicino alla loro Modena.

Nelle parole della band, i nuovi brani sono sul tema dell'assenza e sul modo di pensare all'assenza per rinascere.

L'uscita di Follow Me When I Leave è anticipata dal singolo TGD, pubblicato anche su YouTube a inizio febbraio.

Segui i Babel Fish su Facebook.

L'immagine in alto è presa da Facebook.

TGD

Una lunga introduzione strumentale di circa 90 secondi trattiene l'ascoltatore e lo porta in un posto isolato, riparato, ben frequentato. Lì trovi poche persone di cui ti puoi fidare. Il cantato è sottile, la voce è in parte trattenuta e invita ad avvicinarsi.

I primi fotogrammi citano la fonte delle immagini del video, riprese dal film muto Il gabinetto del dottor Caligari del 1920. Le scene del film riportate nel video mostrano un uomo tenuto prigioniero in una cassa di legno, un cabinet, (dal minuto 3:30). L'uomo è un sonnambulo ed è totalmente controllato dal dottor Caligari usando l'ipnosi.

A un secolo di distanza l'umanità sta ancora esplorando le zone più buie della mente: persone che controllano altre persone, nuove forme di schiavitù e di possessione che oggi passano - inevitabilmente - attraverso i nuovi media. Citando Packard, chi sono oggi i persuasori occulti? Chi sono i sonnambuli completamente assoggettati a loro?

Torna, cioè, il mito della ragione contro il caos, la luce della verità sul buio del non conosciuto.

La copertina di Follow Me When I Leave.

babel-fish-follow-me-when-i-leave-cover (90K)
Dettagli: Recensioni · 24/02/2018 · 241 view

About me

Sono Antonio Picco e mi piace commentare le dinamiche di Twitter e di Facebook, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari, ma parlo anche di musica e tv.
On-line dal 2003. Memorabile.
Su Wikipedia sotto la voce di sito internet superfighissimo.