Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Recensioni > Beatrice Campisi per il Gusto dell'Ingiusto

Beatrice Campisi per il Gusto dell'Ingiusto

beatrice-campisi-avo (34K)

È uscito il primo album della cantautrice siciliana Beatrice Campisi, prodotto da Cobert Edizioni Musicali (Ultra Sound Records) e Jono Manson in collaborazione con il MIBACT e SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Beatrice Campisi

La cantautrice siciliana Beatrice Campisi pubblica il suo primo album Il gusto dell'ingiusto. Il titolo riporta una citazione di Sant'Agostino e preannuncia il tema e le atmosfere degli 12 brani contenuti nel disco, cioè la compresenza del bene e del male in ciascuno di noi e la continua alternanza di significati che attribuiamo alle cose della vita, classificate come bene o come male.

Beatrice Campisi ha collaborato con importanti cantautori sicialiani, come Davide Di Rosolini ed Eugenio Piccilli. A Pavia, dove si è trasferita, ha incontrato e condiviso esperienze artistiche con Riccardo Maccabruni e Rino Garzia.

Nella composizione dei brani, l'artista miscela sonorità diverse in ogni brano. Il risultato talvolta porta a un inevitabile ripetitività di invenzioni musicali e a un primo ascolto non è facile distinguere un brano dall'altro. Il cantato è sempre intenso e portato al lirismo, a tratti di maniera, con la sensazione (almeno la mia) di una teatralità delle emozioni, formattate e forse appiattite.

Il singolo che anticipa l'album è Avò, il cui video è stato pubblicato su YouTube lo scorso 9 novembre.

Segui Beatrice Campisi su Facebook.

Avò

Il video ritrae Beatrice Campisi nelle stanze eleganti di una casa ricca e altamente scenografica. Cambi di inquadrature, cambi d'abito e inserti astratti come in un quadro surrealista rendono il brano con una narrazione cinematografica. La canzone è dedicata alle donne e alla forza delle donne quando superano le difficoltà della vita e sprigionano tutte le loro potenzialità per salvare anche chi sta loro vicino.

La notte porta il significato del turbamento dell'anima. La notte insonne di lei è il momento del riscatto: tutti dormono e tu no, Avò.

Dettagli: Recensioni · 08/12/2017 · 215 view

About me

Sono Antonio Picco e mi piace commentare le dinamiche di Twitter e di Facebook, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari, ma parlo anche di musica e tv.
On-line dal 2003. Memorabile.
Su Wikipedia sotto la voce di sito internet superfighissimo.