Le parole sono di tutti e le opinioni si condividono

Cerca per parola:  

Sei qui: Home > Recensioni > La naturale bellezza secondo i Radiocut

La naturale bellezza secondo i Radiocut

radiocut-band (14K)

L'EP d'esordio della band Radiocut.

I Radiocut

I Radiocut suonano insieme e compongono musica originale dal 2013, inizialmente nella formazione di quattro elementi ed ora nella formazione da trio con Riccardo Colombo (voce e chitarra), Matteo Redaelli (basso) e Francesco Mazza (batteria e percussioni).

Dal 2014 propongono i loro brani durante le esibizioni live nei palchi lombardi. Due anni più tardi, nel 2016, iniziano a collaborare con (R)esisto, un'etichetta indipendente, con cui producono e registrano l'EP Radiocut.

Segui i Radiocut su Facebook.

L'EP Radiocut

radiocut-ep (54K)

Quanto di loro stessi ci sia nell'EP lo affermano gli stessi Radiocut: la ricerca dei suoni diversi per ciascun brano e l'attenzione nei testi, sia quelli ispirati a storie personali che quelli dai contenuti astratti e alternativi.

Nell'EP sono raccolte 4 tracce dai titoli evocativi: "Vajolet Rose", "My Green Moon", "Places" e "The Hero".

Il brano al numero uno della track-list, Vajolet Rose, è diventato un singolo ed è accompagnato da un video.

Vajolet Rose

Nell'interpretazione di Riccardo Colombo si colgono le immagini dei sogni da vivere e dei fiori, simbolo di rinascita e di meraviglia. L'immagine è costantemente rimarcata dal ritmo incalzante delle percussioni e dei suoni rotondi e armonici.

Il video è stato pubblicato lo scorso 7 aprile su Youtube e mostra proprio loro mentre suonano, i loro volti e le loro espressioni nel momento coinvolgente dell'esecuzione del brano.

Ai Radiocut, che col nome richiamano i Radiohead come a causa di un laspus, è da riconoscere l'esperienza dei live nell'esecuzione pulita e sentita. Il testo in inglese forse perde l'originalità del pensiero artistico, che ha ispirato la canzone, quando insiste nelle parole live, dream e rain.

Dettagli: Recensioni · 17/04/2017 · 191 view

About me

Sono Antonio Picco e mi piace commentare le dinamiche di Twitter e di Facebook, i discorsi impegnati, gli spot pubblicitari, libri, musica e la tv.
On-line dal 2003. Memorabile.
Su Wikipedia sotto la voce di sito internet superfighissimo.